Coppa Libertadores, il primo atto finisce 2-2

0
105

Sintesi della partita

Finisce 2-2 la finale di andata di Coppa Libertadores disputataalla Bombonera tra Boca Juniors e River Plate. Emozioni a raffica, al gol di Abila al 34′ risponde praticamente subito (36′) il grande ex Pratto. Nuovo vantaggio Boca con Benedetto in chiusura di prima frazione. Al minuto 61 il nuovo pari con l’autorete di Izquierdozpropiziata ancora da un Pratto scatenato .

La partita (primo tempo)

Si parte con il 4-3-3 per il Boca, con Barros Schelotto che lancia Villa Cano e Pavón ad assistere Abila. Il River si piazza con un 3-5-2 molto coperto scommettendo sulle ripartenze veloci.
I padroni di casa aggrediscono la partita, ma le prime occasioni sono per gli ospiti. Rossi salva su punizione da Martinez, poi viene graziato sul colpo di testa, dall’angolo successivo, di Martinez Quarta.  Il Boca gioca con forza va a folate, ma sembra ostaggio della tensione. Il River soffre meno la pression, tanto che al quarto d’ora ancora il portiere di casa si esalta sul colpo di testa di Santos Borré.
E proprio nel momento in cui Pavón inizia a trascinare i suoi, si trova costretto ad alzare bandiera bianca per un problema muscolare, al suo posto entra Benedetto. Schelotto e soci guadagnano campo, il River subisce e va sotto al 34’. Abila va via in area e calcia due volte, bravo Armani a respingere la prima conclusione, ma sulla seconda si fa battere sul suo palo. Nemmeno il tempo di esultare, e incredibilmente, il River pareggia. Martinez cerca subito in verticale Pratto che fulmina Rossi con un bel diagonale.
Il Superclásico esplode ed inizia la classica battaglia su ogni pallone. Il Boca attacca a testa bassa ma si espone alle tremende ripartenze dei Milionarios. Martinez, di sinistro, impegna Rossi,  poi è  Borre a mangisrsi il gol. Cosi arriva il momento della regola piu antica del calcio, gol sbagliato…..gol subito. Ed ecco il gol del Boca: difesa River disattenta su punizione dalla trequarti di Villa, e Benedetto con un gran colpo di testa mette la palla alle spalle di Armani.

Secondo tempo

I primi minuti sono senza occasioni di un certo rilievo, ma la bagarre in mezzo al campo resta intatta. Il River prova a ripartire ma trova molti meno spazi, cosi che la prima opportunità della ripresa arriva da un sinistro fuori bersaglio di Casco.
Il pari arriva su palla inattiva, calcio piazzato sul quale si avventa  il solito Pratto,  Izquierdoz sfiora di testa e fa autogol rendendo vano l’intervento di Rossi. Continua la lotta, ma il risultato non cambia. Gli Xeneizes, tra 15 giorni al Monumental, si giocheranno la Coppa contro i cugini dei Millionarios.

Views All Time
Views All Time
106
Views Today
Views Today
1

Commenta l