GENERAZIONE ZERO: ALESSANDRO PLIZZARI

Per Alessandro è arrivato il momento d’imporsi nel calcio che conta

0
333

Mettete una finalina per il terzo posto del Mondiale Under 20. Mettete il calcio di rigore decisivo per l’Uruguay e dipingete il finale perfetto parando con tuffo spettacolare il penalty della vittoria. Non è playstation, soltanto la storia di Alessandro Plizzari, giovane estremo difensore del Milan e capace di scrivere la storia della giovane Italia Under 20 guidata da Evani nella fortunata campagna in Corea del Sud. Una parata sensazionale, per dimostrare che le tante voci sul suo conto non erano sbagliate. Perché chi parla di Plizzari come il prossimo Donnarumma e padrone in futuro della porta del Milan e della Nazionale di sicuro non si sbaglia.

Caratteristiche. Gigio è il talento pronto dell’intero panorama nazionale nonostante la giovane età, Plizzari invece è l’erede designato, il gioiello da sgrezzare prima di presentarlo al mondo dei grandi. Fisico statuario ma agilità e rapidità fuori dal comune. Bravura impeccabile sia nelle uscite alte che tra i pali, con quella predilezione per i calci di rigore che fa sognare. Senso della posizione e un discreto uso dei piedi sia nel gioco corto che nei rinvii che ha portato Montella a salutare Gabriel a gennaio lasciando la piazzola di terzo portiere proprio a Plizzari.

Il futuro. E ora? Per Alessandro è arrivato il momento d’imporsi nel calcio che conta, dimostrando qualità ma soprattutto spalle larghe e responsabilità. Prima il ritiro con il Milan (in attesa di capire il rebus Donnarumma), poi il prestito in serie B. Su Plizzari infatti ci ha messo già le mani la Ternana, dopo un corteggiamento spietato e ai limiti dello sfinimento. Dodici mesi in una piazza tranquilla per la B, l’occasione giusta per tornare al Milan da portiere fatto e finito. Il momento del grande salto è arrivato. Dopo il rigore parato al Mondiale ora arriva il bello: Terni sogna, Plizzari è pronto a volare.

Views All Time
Views All Time
27
Views Today
Views Today
1

Commenta l

SHARE
Loading...