Home Attualità Juve: ecco gli uomini di Agnelli

Juve: ecco gli uomini di Agnelli

0
301

La Juve cambia per continuare a crescere. Ormai è finita l’era Giuseppe Marotta-Aldo Mazzia, con il presidente Andrea Agnelli sempre più uomo solo al comando della nuova Juve. Per ora non é previsto l’arrivo di nessun grande dirigente di spicco, le responsabilità dei due ex amministratori delegati verranno distribuite dentro e fuori il Consiglio di PAmministrazione, con la promozione e conseguente assunzione di responsabilità più elevate da parte di coloro che in questi anni hanno seguito passo dopo passo la scuola del duo targato Marotta e Mazzia. L’area sportiva é nelle sapienti mani di Fabio Paratici ad esempio, vediamo insieme chi sono invece Re e Ricci, le due nuove “figure” juventine.

Chi è Re
 Già piuttosto in vista durante l’ultima assemblea degli azionisti, Re ha fatto capire senza troppi giri di parole come la Juve sia pronta ad affrontare una ulteriore crescita, nei prossimi anni, su scala internazionale. Superato il muro dei 500 milioni di fatturato, ora l’obiettivo deve crescere ulteriormente per restare in scia di club come Manchester United, Barcellona e Real Madrid, campioni di fatturato. Questa la nuova missione della società. Il curriculum che porta in dote Re,  descrive un dirigente giovane ma già abbastanza esperto. A 42 anni di età può vantarne infatti già18 all’interno del club bianconero.  Laureato in Economia e Commercio, iscritto all’Albo dei Dottori Commercialisti e degli Esperti e Revisori Contabili di Torino. Entra nella società bianconera nel 2000 occupandosi dell’area riservata alla contrattualistica commerciale, divenendo presto anche Segretario del Consiglio di Amministrazione. Tra i progetti sotto la sua gestione citiamo il finanziamento per la realizzazione dello Juventus Stadium.
Chi è Ricci
Anche lui classe 1976, Ricci rispetto a Re ha dodici anni non continuativi di Juve sul suo curriculum. Arriva nella società bianconera nel lontano 2003 per nove anni ricopre ruoli di crescente responsabilità nel campo del Marketing e delle Sponsorship, fino a riuscire a divenire Marketing Manager. Nel suo passato anche una parentesi all’Inter, dove dal dicembre 2012 fino a fine 2014 riveste il ruolo di direttore dell’area commerciale. Torna alla Juve nel marzo 2015, ricoprendo il ruolo di Head of Global Partnerships and Corporate Revenues, divenendo nel 2016 Co-Chief Revenue Officer. Questo é il ruolo che ora ricopre, con la responsabilità di tutte le linee di ricavo del club.
Views All Time
Views All Time
284
Views Today
Views Today
1

Commenta l