Platinì il fantasista francese

1
377

La vita di Michel Platinì

Michel Platinì il fantasista francesce uscito da una cittadina chiamata Joeuf, nato nel Giugno del 1955. Nasce in una Francia orientale, zona di miniere da due genitori con origini italiane. Apprende la passione per il pallone da suo padre, un ex calciatore di squadre dilettantistiche con la specialità dei calci da fermo. Proprio da lui, Platinì il fantasista francese prende spunti per le punizioni e prova fin da ragazzino ad imitarlo. Per Platinì niente è impossibile, incosciente e sfacciato all’esordio nella nazionale maggiore francese, segnando un goal su una punizione perfetta. Per Platinì il fantasista francese è una sfida continua, quasi sempre vinta in tutte le occasioni. La sua carriera è stata una continua riscrittura delle logiche. Contro dottori ai tempi del Metz che lo bocciarono per patologie respiratorie, contro chi diceva che era troppo basso ha risposto con valanghe di goal. Lui che nasce centrocampista. Da Nancy fino ai trionfi con la Juventus e la Francia, fino ad arrivare alla presidenza della Uefa. Una traiettoria perfetta si può definire come le sue straordinarie punizioni.

La storia calcistica di Platinì il fantasista francese

Dalle gioie del Nancy, alle delusioni con il Saint Etienne, con cui comunque vince il campionato nonostante non si trovasse a suo agio. Platinì il fanstasista francese approda alla Juventus, dove diventa il faro di una squadra già fortissima. Cominciano ad arrivare i risultati anche in Italia con i scudetti. Conquistando ben tre volte il massimo riconoscimento per un singolo calciatore. Il Pallone d’Oro. Un campionato europeo vinto con la sua Francia, praticamente da solo nel 1984, e dopo il suo ritiro è arrivata la scalata ai vertici dell’organizzazione Uefa. Questo è “Le Roi” per il calcio mondiale.

Il lancio di Platinì

Platinì il fantasista francese oltre alle sue inimitabili punizioni aveva nel suo repertorio un altro gesto tecnico di pregevole fattura. Con il suo lancio, Platinì era come se avesse un telecomando al posto dei piedi. Nessuna distanza era vietata, grazie a questa incredibile abilità balistica. Gli bastano pochi minuti per distrarre l’avversario e far partire un lancio preciso che superava anche i 30 metri con una facilità unica. Un vero e proprio maestro.

Azione gioco con Michel Platini
Saint Etienne’s Michel Platini in action

 

Views All Time
Views All Time
350
Views Today
Views Today
1

Commenta l

1 Commento

Comments are closed.